TECH OBSESSED PRIMATES

C’era bisogno di SMARTMonkey?

stikermonkey

C’era bisogno di creare SMARTMonkey ?

Secondo noi si… oggi , soprattutto in Italia, non esiste un sito dedicato agli smartwatch e alle smartband veramente ben fatto (senza mancare di rispetto a nessuno!)…

Ho acquistato il mio primo smartwatch nel lontano 1998, il Ruputer…

img_0737

Un oggetto stupendo, difficilissimo da gestire, ma che aveva già allora un sacco di potenzialità…

Era comodo averlo sempre al polso, con la sua banca dati dove memorizzare il codice del Bancomat piuttosto che un info, la rubrica dei contatti etc…

Ti dava un senso di “invincibilità” e sicurezza a quei tempi difficile da spiegare a chi non aveva la tua stessa passione…

E quando te lo vedevano al polso tutti che ti guardavano come se tu arrivassi da un altro pianeta…

 

Poi nel 2010 fu la volta del Sony Ericsson LiveWiew… già si intuiva la strada che i costruttori stavano intraprendendo ma l’apparecchio di per se era davvero impossibile da usare… non teneva il collegamento con lo smarphone, le app (poche !!) giravano così lentamente che alla fine erano più le volte che lo lasciavi a casa…

liveview_message

Poi, finalmente, arrivo il primo smartwatch veramente degno di tale nome, un fantastico AW414 acquistato, dopo mille peripezie, su un sito di elettronica tedesco….

Montava a bordo Android puro in versione 4.0, aveva preinstallato lo store di Google, supportava la SIM Card e una SD come espansione di memoria… Era dotato di tutto il necessario, dal wifi al gps…. Lo posseggo ancora oggi e, anche se ormai superato (soprattutto dal punto di vista del consumo), lo reputo uno dei più belli dal punto di vista estetico…

maxresdefault

Negli ultimi anni gli smartwacth acquistati si sono susseguiti e sono stati tanti ma per tutti gli un qualcosa li ha accomunati:

la difficoltà a reperire le informazioni necessarie a valutarne le potenzialità e l’eventuale acquisto e la modalità di acquisto stessa…

E oggi, dopo tanti anni , le cose non sono cambiate…

Certo, l’offerta é aumentata a dismisura e gli smartwatch li trovi un pò dappertutto…

Ma avete mai provato ad entrare in una grande catena di elettronica e chiedere informazioni in merito ad uno smartwatch ?

Nove volte su dieci il commesso non ne sa molto, le schede tecniche esposte assieme al prezzo sono incomplete o non corrette, lo smartwatch é quasi sempre spento e se chiedete di poterlo accendere scoprirete che é scarico e che la cosa é quindi impossibile…

Senza contare che se siete interessati ad un modello che gira con Android Wear anche accenderlo vi servirà a poco perché l’apparecchio si ferma alla pagina nera di installazione…

Certo, direte voi, ci sono sempre i negozi online… si, ma il 90% sono cinesi ( a differenza degli smartphone, lo smartwatch é ancora poco diffuso), le istruzioni sono in inglese cinesizzato (scusatemi il termine) le schede tecniche spesso e volentieri inesistenti o non corrette… e lo stesso vale per Amazon, sul quale potete acquistare con fiducia solo gli smartwatch dei grandi produttori…

Sicuramente i prezzi su questi siti sono allettanti, sicuramente competitivi rispetto ai nostri, che però ci accolliamo tutta la parte inerente l’acquisto degli smartwatch per poterli recensire, ci accolliamo il servizio di sostituzione e garanzia, il tempo per scrivere le recensioni e a breve anche quello per le video recensioni…

Ma se pensate a SMARTMonkey.it in prospettiva, quando sarà completo di tutte le sezioni dedicate e ormai maturo, bhé allora credo che i pochi euro di differenza saranno giustificati da tutto quello che il sito offrirà… un sito che non si limita a vendere ma che vuole essere una guida ed un compagno fedele negli anni per ciascuno dei suoi clienti…

 

Ecco perché secondo noi c’era bisogno di SMARTMonkey.it

 

 

Share this post
  , , , , , , , , , , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: